Caschetto giallo per sicurezza

Il Testo Unico sulla sicurezza, in particolare l’Art. 71 del D.Lgs. 81/2008, ultimamente aggiornato dalla Legge n. 98 del 09/08/2013, prescrive degli obblighi a carico del Datore di Lavoro, derivanti dalla messa in servizio di un’attrezzatura di lavoro.

Per adempiere agli obblighi prescritti dalla legge il Datore di Lavoro deve sottoporre le attrezzature di lavoro ad una serie di controlli e verifiche (Art.71 D.Lgs. 81/08 commi 8 e 11).

Dunque, in base ai commi 8 e 11, bisogna distinguere due tipi di interventi:
quelli previsti nel comma 8 sono volti a verificare il buono stato di conservazione e l’efficienza a fini di sicurezza delle attrezzature di lavoro,
quelli previsti nel comma 11 servono per controllare eseguimento delle verifiche di cui comma 8 e per attestare che l’attrezzatura sia veramente idonea e sicura per utilizzo.

Ai sensi dell’Art.71 comma 8 il Datore di Lavoro deve provvedere che l’attrezzatura di lavoro sia sottoposta ai seguenti interventi e controlli:
–    Controllo iniziale (dopo l’installazione e prima della messa in servizio)
–    Controllo dopo ogni montaggio (in un nuovo cantiere o in una nuova località di impianto)
–    Interventi di controllo periodici (secondo indicazioni del fabbricante)
–    Interventi di controllo straordinari (per garantire le buone condizioni di conservazione, dopo eventi eccezionali)

I risultati di tali controlli devono essere debitamente riportati per iscritto nel registro di controllo e, almeno quelli relativi agli ultimi tre anni, devono essere conservati e tenuti a disposizione degli organi di vigilanza.
I controlli devono essere eseguiti da persona competente.
La mancata esecuzione dei controlli è punita con la pena alternativa dell’arresto da tre a sei mesi o ammenda da 2.740 a 7.014 euro (art 87, comma 2, lett.c).

LE FAQ SU: Verifiche Periodiche eseguite dalla Ditta COSTELMEC Hoisting & Moving Industry S.r.l.

DOMANDA RISPOSTA
Cosa garantisce il verbale rilasciato da Costelmec S.r.l.? Garantisce che:

  • · Il datore di lavoro ha eseguito il controllo, ottemperando agli obblighi di legge. (art.71 comma 8 D.Lgs 81/08 e punto 3.1.2 All. VI D.Lgs.81/08)

(tale dichiarazione non sarà rilasciata in presenza di anomalie che possano  compromettere la sicurezza dei lavoratori)

Che cosa viene verificato da Costelmec S.r.l.? IL TECNICO CONTROLLA:

  • · Le condizioni di gancio, catene, funi, pulsantiera, giunz. bullonate, freni
  • · La funzionalità della macchina
  • · La funzionalità dei dispositivi di sicurezza
  • · La funzionalità dei limitatori
Che cosa non garantisce il controllo?
  • · Non garantisce che la macchina non possa essere danneggiata da futuri cicli di lavoro;
  • · Non assicura che in futuro non potrà andare incontro a difetti di funzionalità
Che differenza c’è con la Verifica straordinaria? 1. Viene eseguita SOLTANTO in VIA ECCEZIONALE, ad esempio in casi di:

  • Cambio di destinazione d’uso;
  • Grave danno e sostituzione di un componente strutturale;
  • Attrezzatura con più di 10 anni di lavoro

2. Non è eseguita da un tecnico, bensì da un ingegnere esperto (UNI ISO 9927-1)

3. E’ una verifica che controlla la funzionalità e lo stato della struttura della macchina.

4. Richiede attrezzature particolari, lo smontaggio di parti della macchina.

5. Dichiara se la macchina è in grado di effettuare successivi cicli di lavoro.

Ai sensi dell’Art.71 comma 11 il Datore di Lavoro deve sottoporre le attrezzature di lavoro elencate in Allegato VII (D.Lgs. 81/08) ai controlli periodici con la frequenza indicata nel medesimo allegato.

L’estratto dell’Allegato VII D.Lgs. 81/08
(apparecchi di sollevamento materiali con portata superiore a 200kg. non azionati a mano, di tipo fisso)

Settori di impiego:

Apparecchi di sollevamento

(es.:gru a bandiera, a ponte, a cavalletto)

di fabbricazione antecedente 10 anni

di fabbricazione non antecedente 10 anni

costruzioni, siderurgico, estrattivo, portuale Verifiche annuali Verifiche biennali
tutti gli altri settori Verifiche biennali Verifiche triennali

A tal proposito, subito dopo la messa in servizio di un’attrezzatura di lavoro, bisogna proseguire in seguente modo:
Denuncia dell’Impianto di sollevamento:
– Inviare la comunicazione della messa in servizio dell’attrezzatura di lavoro ;
• L’Inail assegna un numero di matricola all’apparecchio
• L’Inail comunica il numero di matricola assegnato al DL
Prima verifica:
– Inviare la richiesta di prima verifica all’Inail al meno 45gg prima dello scadere del termine di esecuzione della verifica stabilito dall’Allegato VII D.Lgs. 81/2008;
– L’INAIL dovrà eseguire la verifica entro 45gg dalla richiesta;
• L’Inail per eseguire la verifica può avvalersi del soggetto privato abilitato;
• Trascorsi inutilmente 45gg a disposizione dell’Inail, il DL può contattare direttamente un soggetto privato abilitato da lui scelto.
Verifiche successive alla prima:
–    Verifiche successive alla prima sono effettuate su libera scelta del DL da soggetti privati abilitati o dall’Ausl,
–    Almeno 30 giorni prima della scadenza indicata nell’Allegato VII, il DL deve inviare richiesta di verifica al soggetto abilitato da lui scelto.
I verbali redatti all’esito delle verifiche devono essere conservati e tenuti a disposizione dell’organo di vigilanza.
Le verifiche sono effettuate a titolo oneroso e le spese per la loro effettuazione sono poste a carico del DL.

In sede di verifiche il DL deve presentare i seguenti documenti:
–    Dichiarazione di conformità CE o libretto ENPI/ISPESL
–    Dichiarazione di corretta installazione
–    Manuali di istruzioni

Per la mancata richiesta di verifica periodica è prevista una sanzione amministrativa pecuniaria da 548 a 1972 euro (art.87, comma 4, lett.b).

La nostra Ditta COSTELMEC Hoisting & Moving Industry S.r.l. offre il servizio completo ai nostri Clienti preparando i loro impianti ad affrontare le verifiche periodiche del Soggetto Abilitato con successo, fornendogli tutte le informazioni necessarie del caso e garantendo il supporto tecnico-documentale.

Tagged with →  
Share →
Web design Parma: Zenzero Comunicazione
[www.zenzerocomunicazione.it]