gru a cavalletto costelmec

Quando si parla di impianti per la movimentazione industriale, ci si riferisce a sistemi di sollevamento a cui inevitabilmente è legato un elevato grado di usura e di sollecitazione a livello meccanico, sia in virtù della frequenza di utilizzo che del peso stesso dei carichi sollevati.

Impianti di questo tipo sono realizzati con materiali e soluzioni tecnologiche tali da offrire solidità, sicurezza e lunga durata nel tempo, ma affinché questi aspetti possano perdurare negli anni è indispensabile sottoporre a controlli e manutenzioni regolari carriponte, gru e altri sistemi di sollevamento industriali.

Oltre a questi interventi di carattere periodico, il datore di lavoro è tenuto a osservare il Testo Unico in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro (D.lgs. 81/2008) per quanto concerne la valutazione del rischio relativo ai macchinari presenti in azienda. Ciò significa che occorre affidarsi ad esperti che possano fornire valutazioni oggettive e condotte secondo principi scientifici.

A tal proposito, uno dei controlli più rilevanti è quello che riguarda la stima della vita residua del sistema di sollevamento, un parametro direttamente collegato alla stima della vita spesa. Come mai, ci si potrebbe chiedere, è necessario effettuare la stima di questi parametri quando già il produttore dell’impianto fornisce l’indicazione della vita utile?

La risposta è semplice: anche se ogni sistema “nasce” con una sua vita utile predefinita dal costruttore, è possibile che in caso di utilizzo particolarmente gravoso o intensivo tale parametro si riduca anche in modo significativo a causa del precoce invecchiamento della macchina.

Grazie alla loro esperienza pluridecennale, gli esperti di Costelmec Hoisting & Moving Industry sono un punto di riferimento per le aziende che, in ottemperanza alla legislazione vigente, desiderano ottenere stime estremamente accurate dei parametri di funzionamento, della sicurezza e delle performance dei loro impianti per la movimentazione industriale.

In base a quanto previsto dall’attuale normativa (articolo 5 della regola F.E.M. 9.755 e articolo A5 della norma ISO12482-1), vengono effettuate prove non distruttive di diverso tipo sia attraverso un’analisi visiva che di tipo strumentale, utilizzando liquidi penetranti o tecniche di magnetoscopia. Il personale altamente qualificato del Costelmec Service provvede inoltre a smontare quelle parti dei sistemi di sollevamento che solitamente non vengono controllate nel corso delle manutenzioni ordinarie, beneficiando così di un’analisi complessiva più dettagliata e accurata. Per mezzo di calcoli ad hoc viene fornita una stima di grande accuratezza della vita utile dell’impianto e, grazie a interventi di questo tipo, è possibile tenere in funzione l’impianto anche dopo il decimo anno di età.

Il servizio di verifiche di Costelmec Hoisting & Moving Industry è pienamente multimarca, dal momento che si occupa di sistemi di movimentazione industriale di qualunque produttore, tipologia o anno di installazione. Per maggiori informazioni si può contattare lo 0521.986.391.

Share →
Web design Parma: Zenzero Comunicazione
[www.zenzerocomunicazione.it]